Elenco Guide

Controllo velocità motore in DC

Il controllo di velocità di un motore in corrente continua (CC o DC - Direct Current) può essere fatto con diverse tecniche e con, o senza, retroazione per la regolazione di velocità.

Uno dei metodi più semplici è l'uso della modulazione a larghezza di impulsi (PWM), un facile progetto PWM  a cura di IW2FND è presente su questo sito. Non implementa retroazione per il controllo effettivo del carico.

Nel caso di utenze resistive, come una lampadina o un LED, funziona egregiamente regolando il valore medio della tensione applicata al carico, ma nel caso di motori a corrente continua non sempre risulta adatto allo scopo.

Il PWM non fornisce una tensione in CC ma, nei migliori dei casi, una onda quadra con duty cycle variabile. Il PWM commuta l'alimentazione al carico spegnendola e accendendola con un rapporto accensione/spegnimento che varia in funzione della tensione media che si vuole applicare al carico.
Duty Cycle

Tags: 

Uso del DHCP per assegnare indirizzi statici.

DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) è comunemente usato per assegnare indirizzi IP dinamici a dispositivi collegati alla rete.
Ogni indirizzo attribuito, via DHCP, ha una vita (lease) definita dalla configurazione. Un dispositivo, specie se collegato e ricollegato successivamente alla rete, può ritrovarsi IP diversi.

Tags: 

PCB - Circuiti stampati

PCBL'uso corretto di un software per la progettazione di circuiti stampati  (CS o PCB -Printed Circuit Board-) richiede una buona conoscenza dei termini tecnici e delle lavorazioni necessarie per realizzarli.
Purtroppo, specie nei software di progettazione non ci sono terminologie rigide, e quindi possono esserci variazioni in alcuni termini utilizzati, senza parlare delle relative versioni di traduzioni dalla lingua inglese.
Per questo motivo è importante conoscerne l'effettivo significato nei processi di progettazione e realizzazione, come è importante mantenere e conoscere la terminologia anglosassone.

Tags: 

VSWR e perdite del cavo

Il punto di più facile accesso per la misura del rapporto di onde stazionarie è all'estremità del cavo che entra nella nostra stazione, ma la misura che si ottiene è falsata per le perdite sul cavo.

Il valore di VSWR o ROS, è legato al rapporto fra il segnale diretto, l'energia che dal generatore (la radio) viaggia verso il carico (l'antenna o il PA), e l'energia che viene riflessa dal carico a causa di un disadattamento di impedenze. In caso di perdite nel cavo l'energia (o se si preferisce la potenza) che giunge al carico è minore di quella iniettata nel cavo. Allo stesso modo l'energia riflessa al carico  è maggiore di quella che ritorna all'inizio del cavo, pertanto il rapporto potenza riflessa / potenza diretta (Pr/Pd) all'ingresso del cavo è minore dell'equivalente rapporto al carico, ne consegue che il valore VSWR misurato in stazione è minore di quello effettivo all'antenna.

Tags: 

Programma di esame

Le norme internazionali prevedono che, per poter svolgere il Servizio di RadioAmatore, l'operatore sia in possesso di una patente che certifichi le sue conoscenze a livello teorico e pratico, e di un nominativo di chiamata che viene assegnato, su richiesta, dopo aver ottenuto la patente.

Tags: 

Java: sicurezza

Io spesso uso www.websdr.org, una applicazione on-line che permette di sintonizzare ed ascoltare stazioni radio via web. Il tutto si basa su l’uso di SDR (Software Defined Radio) e applicazioni java.
Le ultime versioni di Java hanno modificato alcuni meccanismi di sicurezza, per cui spesso succede di avere un messaggio di errore come in figura (clicca per allargare):

Tags: 

Pagine