ARI Nazionale

Una serata col Segretario Generale I1JQJ


Ciao a tutti,

continuano le riunioni del venerdì sera nella nostra sezione A.R.I. virtuale.
Vorrei ancora esprimere un sincero ringraziamento a quanti partecipano al nostro appuntamento settimanale.
Da parte nostra ci stiamo impegnando affinché le serate in programma possano toccare vari temi.
Pur rimanendo  nell'ambito dei nostri interessi l'ambizione è di proporre i diversi aspetti che riguardano la vita di un radioamatore, sia tecnici, sia culturali e associativi.
Questo venerdì avremo ospite Mauro I1JQJ Segretario Generale A.R.I. che ha aderito con entusiasmo all'invito di passare una serata con noi e che ringrazio per aver accettato.
Venerdì accenderemo i riflettori sulla nostra Associazione il tema sarà:

"Tutto quello che vorreste sapere sull'A.R.I. ma...non avete mai osato chiedere"

la serata si terrà

VENERDI' 10 LUGLIO alle ore 21.15

Potete seguirci sulla nostra sezione A.R.I. virtuale cliccando sul link sottostante:

https://meet.jit.si/Sezione_ARI_Vigevano

Per chi ancora non conoscesse questa piattaforma:

- Dal PC è sufficiente cliccare sul link e si entra nella piattaforma sia in video che in audio

- Se si accede da  smartphone è necessario scaricare l'app Jitsi Meet

Dopo l'introduzione di Mauro sulla nostra Associazione, che ormai è vicina ai cento anni della sua fondazione, è nelle nostre intenzioni produrre una serata  interattiva dove ognuno di noi potrà dare il suo contributo con domande, idee, proposte ecc.. Ancora una volta ricordo che non vi è alcuna preclusione e tutti sono invitati a partecipare, soci, ex soci, non soci, amici e simpatizzanti. Come sempre la porta, in questo caso virtuale, di A.R.I. Vigevano è aperta.

Due Parole su Mauro I1JQJ:

Mauro I1JQJ nei suoi oltre 40 anni associativi ha ricoperto praticamente tutte le cariche di responsabilità in seno all'A.R.I. Ha attraversato periodi associativi prosperi e altri molto difficili. La sua esperienza parte dalla sezione, per approdare alla presidenza del Comitato Regionale e successivamente al Consiglio Direttivo Nazionale con cariche di responsabilità. Basta ricordare i quattro mandati di Segretario Generale (tuttora in carica) a Presidente del Collegio Sindacale Nazionale, alla Vicepresidenza A.R.I, ad HF manager, a rappresentante italiano presso la IARU e tante altri incarichi indispensabili per il funzionamento associativo. Ma oltre agli incarichi associativi Mauro è un attivo OM e profondo conoscitore del mondo della radio. Inizia come SWL nel mondo BCL per diventare in seguito radioamatore e nel 1992 fonda il 425dx news, il primo bollettino settimanale DX Italiano tuttora letto e diffuso in tutto il mondo. Scala le vette del DXCC raggiungendo l'Honor Roll in ogni categoria. Fa parte dello IOTA Comittee ed è Ceckpoint per lo IOTA e DXCC ed infine è il primo Italiano già nel 2007 ad acquisire l'ambito e prestigioso premio internazionale il " CQ DX Hall of Fame".

Proprio per queste esperienze Mauro ha maturato una visone globale e completa del mondo dei radioamatori. Una memoria storica di quasi mezzo secolo in quanto ne è stato sempre un protagonista attivo.

Quindi appuntamento a venerdì ringraziandovi già da ora per la vostra partecipazione.

Rimango a disposizione per qualsiasi info.

73,

Piero, IK2AVH

La Regia Marina è award permanente


ll Diploma è dedicato alla Regia Marina nel periodo della Seconda Guerra Mondiale (1939-1944).
Viene rappresentato in  tre versioni” Bronzo - Argento - Oro”; il layout dei tre diplomi è uguale e viene raffigurata sullo sfondo lo stemma della Regia Marina, con un contorno di una maglia di catena d’ancora. I diplomi nelle tre versioni sono differenti e vengono rappresentate dalle sagome di un Cacciatorpediniere (Bronzo), un Incrociatore (Argento) e di una Corazzata (Oro). Inoltre viene rappresentata in ogni diploma sul lato destro la Medaglia al valor Militare della Regia Marina (in bronzo, argento ed oro per ogni categoria di diploma).
Il Diploma è conseguibile da tutti gli OM e SWL del mondo.
L’Award fa parte dei diplomi permanenti dell’ARMI.

Cliccare QUI per il regolamento completo


Scudetto al Cagliari? E' un diploma


Il 26 Aprile 1970 la società Cagliari calcio conquistava il suo primo e unico scudetto del campionato di calcio di serie A, impresa sportiva ritenuta straordinaria per l’evidente divario economico e di tradizioni sportive esistente con le altre squadre del campionato.
Per la Sardegna la vittoria del Cagliari, al di là dell’aspetto sportivo, rappresentò un avvenimento importantissimo a livello sociale, come scrisse Gianni Brera “ Lo scudetto del Cagliari rappresentò il vero ingresso della Sardegna in Italia”
Il GRSNM, impegnato da sempre a coniugare il radiantismo con la passione per la propria terra, vuole ricordare questo straordinario avvenimento con la organizzazione del Diploma “50esimo anniversario dello scudetto del Cagliari 1969-1970.”


Cliccare QUI per il regolamento completo

Conoscere i satelliti amatoriali


Questo riferimento definitivo è stato scritto per il nuovo operatore satellitare da Gould Smith, WA4SXM, ma include discussioni per l’operatore esperto che desidera rivedere le caratteristiche delle comunicazioni satellitari amatoriali. Il nuovo operatore sarà introdotto ai concetti di base e alla terminologia unica di questa modalità. Inoltre, ci sono molti consigli pratici e trucchi per garantire la creazione di contatti, e di suonare come un operatore satellitare esperto nel processo..

Recentemente rivista nel maggio 2020 con nuove informazioni sui nuovi satelliti.

Il libro comprende anche informazioni su diversi satelliti di interesse per i radioamatori che dovrebbero essere lanciati l’anno prossimo. Questa è la versione di download digitale. Riceverai un link al momento dell’acquisto. Il file PDF non-DRM sarà filigranato con una notazione che questo è stato acquistato da AMSAT insieme al tuo nome.

Il prezzo è di 15$ ed è in lingua inglese, scaricabile in PDF QUI


Fonte: ARI Pozzuoli

Serata Live QO-100 Es’hail-2 for beginners


Continuano le nostre serate LIVE dedicate al mondo dei satelliti.

Venerdì 19 giugno alle ore 21 potrete seguire in diretta streaming una serata in collaborazione con AMSAT-I sul satellite geostazionario QO-100 Es’hail-2.

Relatore: Fabio Azzarello IZ5XRC di AMSAT-I

STAY TUNED! Presto pubblicheremo il link della serata.


Fonte: Sezione ARI Riviera del Brenta

Tris di Sezioni per Dante


La Sezione ARI Firenze si è unita nella gestione del diploma alla Sezione di Ravenna, che ne è la promotrice, oltre alla Sezione di Verona, al Diploma Dante Alighieri che ricorda il settimo centenario della morte.
Le tre Sezioni delle città Dantesche per eccellenza cercheranno e stimoleranno i soci ad intraprendere l’attività di attivatori.

Inizia il 1 Settembre 2020 e termina il 30 settembre 2021

Per maggiori informazioni vedere il regolamento su http://www.diplomadante.it e i luoghi di Dante https://mappingdante.com/

 Fonte: ARI Firenze

Ecco la radio da... carta di credito

È possibile creare una radio che non ha bisogno di elettricità. Questo concetto si conosce come radio a cristalli, o radio a galena, per il minerale di piombo che veniva utilizzato nelle prime radio, che si basavano proprio su questo concetto per scansionare le frequenze radio. Ora, hanno dimostrato che si può fare una radio ancora più semplice e compatta con una semplice carta di credito.


Questo tipo di design normalmente non richiede più di 10 componenti, e non è necessario utilizzare una batteria, poiché l’energia per farla funzionare si ottiene direttamente dai segnali radio. Billy Cheung ha dimostrato che si può realizzare il tutto con una semplice carta di credito vecchia.

Non c’è bisogno di batterie, il tutto è possibile perché i chips delle carte di credito contengono un diodo che agisce come captatore di segnali radio.

Perciò, è necessario solamente mettere un finale di contatto per completare il circuito, ed una scala di frequenze. Nel design, Cheung ha tagliato la carta di credito per creare una bobina per arrotolare il rame e creare un condensatore variabile per sintonizzare la radio.
Grazie a ciò, si realizza un design più pulito e leggero invece di dovere usare un condensatore variabile, il quale sarà più voluminoso e difficile da trovare.
Così, con questo design, sarà solamente necessario girare la manopola della sintonia per sintonizzare le stazioni radio in FM con un semplice auricolare con un’alta impedenza, oltre ad avere bisogno anche di un’antenna.

Cheung ha lasciato tutti i dati del progetto su GitHub



Ecco la radio da..carta di credito

È possibile creare una radio che non ha bisogno di elettricità. Questo concetto si conosce come radio a cristalli, o radio a galena, per il minerale di piombo che veniva utilizzato nelle prime radio, che si basavano proprio su questo concetto per scansionare le frequenze radio. Ora, hanno dimostrato che si può fare una radio ancora più semplice e compatta con una semplice carta di credito.


Questo tipo di design normalmente non richiede più di 10 componenti, e non è necessario utilizzare una batteria, poiché l’energia per farla funzionare si ottiene direttamente dai segnali radio. Billy Cheung ha dimostrato che si può realizzare il tutto con una semplice carta di credito vecchia.

Non c’è bisogno di batterie, il tutto è possibile perché i chips delle carte di credito contengono un diodo che agisce come captatore di segnali radio.

Perciò, è necessario solamente mettere un finale di contatto per completare il circuito, ed una scala di frequenze. Nel design, Cheung ha tagliato la carta di credito per creare una bobina per arrotolare il rame e creare un condensatore variabile per sintonizzare la radio.
Grazie a ciò, si realizza un design più pulito e leggero invece di dovere usare un condensatore variabile, il quale sarà più voluminoso e difficile da trovare.
Così, con questo design, sarà solamente necessario girare la manopola della sintonia per sintonizzare le stazioni radio in FM con un semplice auricolare con un’alta impedenza, oltre ad avere bisogno anche di un’antenna.

Cheung ha lasciato tutti i dati del progetto su GitHub



Ehi! Arriva il Contest delle Sezioni

Il weekend del 13 e 14 Giugno (dalle 14 ora locale del sabato alle 13.59 ora locale della domenica) torna il contest delle Sezioni A.R.I. HF!

Quest'anno grossa novità: non si passerà più il codice della sezione ma il codice ASC, un codice alfanumerico univoco per ogni sezione. L'elenco dei codici ASC è disponibile in coda al regolamento.

Per l'edizione 2020 sono inoltre sospese le categorie Multi-Operatore.

Regolamento disponibile cliccando QUI

Spero di sentirvi numerosi on-air!

Filippo, IZ1LBG
A.R.I HF Contest Manager

L'Editoriale di Giugno

#SiamorimastiacasaconlaRadio
Gabriele Villa, I2VGW


Scrivo queste righe mentre sono ancora sigillato in casa, come gran parte di tutti noi, dal lockdown impostoci per la pandemia. Non ho idea se, quando leggerete questo editoriale, saremo tutti o quasi, finalmente, anche se moderatamente liberi. Certo, non ci vuole la sfera di cristallo, per immaginare che sarà una libertà molto condizionata. Nei movimenti, nelle manifestazioni di giubilo e di entusiasmo, nello sport, nelle attività ludiche, nella vita sociale e sentimentale.

Nulla, purtroppo, questa è la mia convinzione, sarà più come prima. Non so francamente se bello o magari persino brutto come prima ma, sicuramente, non più come prima. Ne siamo tutti consapevoli.

Facevo e ho fatto più volte queste riflessioni nella stanza del mio shack mentre, di sera, di notte, volutamente immerso nel buio, guardavo le lucette accese dei miei tanti apparati, lasciando il volume al minimo, su frequenze differenti per tentare di creare una sorta di città della fantasia, brulicante di voci. Di vita. Una bellissima illusione della quale mi sono nutrito costantemente per non finire nel precipizio della noia, dello sconforto. Le radio mi hanno aiutato, dunque.

Come sono convinto che abbiano aiutato tutto il nostro scombiccherato popolo che ha fatto di antenne, valvole, e naturalmente di resistenze (mai come in questo caso nomen omen), la propria passione.

E se è vero che ho indugiato in qualche QSO, è anche vero che, per evitare di prendere, con il mio corrispondente, la deriva dei soliti drammatici e tristanzuoli discorsi di rigorosa attualità, ho preferito ascoltare. Ascoltare e ascoltare ancora.

L'Editoriale di Giugno

L'ARI in ripresa
di Vincenzo Favata, IT9IZY


La nostra Associazione, forte di una ritrovata unità interna e dell'invariata consistenza sociale che la colloca al vertice delle associazioni radioamatoriali, ha affrontato l'attuale crisi sociale provocata dal Coronavirus con tempismo e senza tentennamenti, così come unanimemente riconosciuto.

In questa Fase successiva alla prima, una ripresa delle attività che sia intelligente, deve tener presente i numerosi fattori di rischio e scenari che sono in progress e che guardano con attenzione al prossimo futuro ed a tutto il periodo che verrà, quantomeno sino al 31 dicembre 2020.

La Fase 2 dovrà essere calibrata, al netto di qualunque previsione normativa, rispetto a Fasi di ripresa ulteriori che dovranno essere concepite secondo modulazioni diverse ed a gradi (non disciplinate in atto), ma che non possono ragionevolmente non prevedersi.

Peraltro, la programmazione intelligente della seconda fase, per essere seria e realistica, deve anche valutare il rischio del possibile contagio di ritorno, la necessità della politica del distanziamento sociale e l'insistenza del divieto degli assembramenti, e che un'apertura smodata e totale di tutte le attività ha come ipotesi sul campo, la possibilità di nuove infezioni, che potrebbero verificarsi dopo circa 14 giorni senza soluzione di continuità.

Directory IIA 2020


La nuova edizione 2020 della Directory del Diploma delle Isole Italiane, I.I.A. è disponibile sulla home page del Diploma del sito ARI nonchè sulla sezione dello stesso in Inglese. Come al solito cliccate sull’icona a sinistra della pagina, proprio quella della copertina della Directory e partirà il download della stessa.

Questa Directory è stata redatta durante il mese di Febbraio, quando già erano evidenti le prime conseguenze pratiche della pandemia Covid-19 che sta colpendo la nostra nazione e tutto il mondo intero.

Oltre ad unirci al sentimento che l’ARI ha espresso nei confronti di tutte le vittime della pandemia, ci associamo anche alle raccomandazioni restrittive generali sottolineate dall’ARI stessa come conseguenze di quelle emesse a livello del Governo Italiano.

Siamo tutti più che consci che la pandemia in corso impatterà pesantemente le attività radio in portatile e di conseguenza anche l’attività I.I.A., così come l’attività DX a livello globale.

Le salute personale è ovviamente la priorità assoluta, per cui il vostro manager I.I.A. vi raccomanda anche lui “Stay Home”. Spero che i relativamente pochi radioamatori residenti sulle isole italiane minori possano esprimersi con attività frequenti dai loro domicili   in modo da tenere simbolicamente alto il livello di “segnale” dell’ I.I.A. anche in questo difficile 2020.

Ringrazio anche quest’anno tutti coloro che in ARI hanno confermato la loro fiducia nel mio operato per l’I.I.A., a cominciare dal nuovo Presidente Vincenzo Favata IT9IZY e dal Segretario Generale Mauro Pregliasco I1JQJ, pilastro storico del programma I.I.A. Inoltre Gabriele Villa I2VGW Direttore di Radio Rivista con Stefania Sparaciari della stessa Redazione, oltre a Max Laconca IK8LOV, Webmaster ARI e PierLuigi Anzini IK2UVR, Award Manager ARI.

Ringrazio poi tutti i Soci A.R.I. che nel Referendum Elettorale 2019 per il CND mi hanno premiato con la loro preferenza, dandomi l’opportunità di spendere ulteriori forze nelle attività dell’Associazione.  Farò il mio meglio per poter far fruttare la fiducia concessa.

 Saverio Amore, IK2RLS
I.I.A. Award Manager

Pagine