Architettura LoRaWAN

LoRaWAN è una rete con struttura stella di stelle (star of stars topology) senza capacità di instradamento fra i nodi. Il gateway è il centro stella: raccoglie i dati trasmessi dai nodi e li inoltra, usando una connessione con tradizionali protocolli IP, al Network Server (NS) per una prima gestione del frame. I dati sono successivamente inviati allo Application Server (AS) che ha il compito di estrarre il dato utile (payload) e renderlo disponibile all’applicazione finale. In Figura 1 la struttura fisica e logica (stack) della rete.

Tags: 

Premessa al progetto agricolo

Il Progetto Agricolo si sviluppa in più parti. Naturalmente c’è l’aspetto informatico, sia hardware che software, ma serve anche una infrastruttura fisica: recipienti, valvole, tubi.

I problemi pratici sono diversi. Giusto per citarne uno non elettrico, le valvole per comandare l’apertura dell’acqua. Voglio recuperare l’acqua piovana, il serbatoio che la contiene non ha pressione, ma la maggior parte di valvole ad uso irrigazione necessitano di una pressione minima per azionare l’apertura. Quindi quale valvola?

Tags: 

Line of Sight, LoS.

È il termine anglosassone per indicare la portata ottica (o linea di vista).
Il segnale elettromagnetico viaggia in linea retta. Un ostacolo può riflettere, rifrangere, diffondere o assorbire, anche parzialmente, l’energia irradiata.
Un ostacolo che si presenta entro l’area interessata dal segnale, può produrre effetti indesiderati o il superamento di ostacoli altrimenti insuperabili.
È il caso delle onde corte che superano la curvatura terrestre tramite rifrazione o diffusione degli strati alti e ionizzati dell’atmosfera.

Tags: 

Spread Spectrum Vs. Narrow Band

Fissato il rapporto segnale rumore, l’aumento della banda di un canale trasmissivo migliora le prestazioni e l’immunità degli errori nel canale.

Il principio dello Spread Spectrum utilizza l’ampliamento di banda per compensare il degradamento del rapporto segnale rumore.
La modulazione DSSS (Direct Sequence Spread Spectrum) strutta questa considerazione.

Tags: 

Il progetto agricolo

L’idea è di irrigare alcune piante che ho a circa 30 km dal mio domicilio. Negli ultimi anni, specie in estate, la carenza d’acqua si fa sentire sulle piantine più giovani e alcune sono seccate.
Ho deciso, quindi, di raccogliere l’acqua piovana, acquisire temperatura e umidità del terreno in alcuni punti e con questi dati regolare la distribuzione dell’acqua.
L’ideale sarebbe leggere le previsioni meteorologiche da qualche sito, e usarle per decidere se annaffiare oppure no.

Pagine

Abbonamento a Radio Makers RSS